Stellamara music...

lunedì 18 settembre 2017

IL CERVO



IL SIMBOLISMO del cervo, è dovuto innanzitutto, 
al palco di corna che ricordano i rami di un albero e che annualmente cadono e ricrescono. per cui stanno a significare il rinnovamento ciclico della natura. In molte mitologie dei nativi americani, il cervo è colui che crea la vita, con i suoi bramiti (suoni e versi del cervo.) e per questo viene anche considerato l'annunciatore della luce del giorno. 
Come la femmina, nell' antica Grecia, 
è considerato sacro ad Artemide, Il mito piu famoso, è quello di Attone, un tEmpo avvenente giovane, che fu tramutato nell'animale, dopo aver imprudentemente spiato Artemide nuda, mentre si bagnava a una fonte, l'incauto, fu poi perseguito e sbranato dai suoi cani. Nel nord d'europa, il cervo era associato al simbolismo del sole e della luce, e della patriarcalità, che si scontrerà con la pacifica e sedentaria cultura matriarcale, sconfiggendola e conquistandola, secondo alcuni studiosi, il cervo, rappresenta il principio paterno, che urta contro.. "la civiltà della madre", la virilità olimpica, contro il mito taurino e materno della fecondità.

Nell mitologia scandinava, i 4 cervi sull'albero del mondo, rappresentano  i 4 venti, nel mondo celtico, esistono veri e propri Dei-cervi, quali ad esempio Kernunnos, e divinità, che conducono carri trainati da cervi. 

In Oriente, la simbologia del cervo, è più ambigua,,, a volte viene considerato portatore di siccità e calamità, In Giappone invece, simboleggia la purezza primordiale, e il cammino da seguire, sulle orme degli antenati, poichè ha l'abitudine d sovrapporre gli zoccoli posteriori a quelli anteriori..

In Cina, si credeva che il corno del cervo, ridotto in polvere,
fosse un potente afrodisiaco, ma anche un medicinale, in grado di allungare la vita.

La cultura che probabilmente ha dato più importanza al cervo, è quella Celtica, probabilmente, perchè sono di cervo, le corna sul Dio Kernunnos !! Presso i Celti infatti, il cervo, era Sacro al dio cornuto, identificato con l' Apollo ellenico/romano e con la luce diurna, val a dire, con l'eternamente giovane Dio Lug.
Nei miti che riguardano il dio Lug, il cervo è collegato l ciclo dell'eterno ringiovanimento simboleggiato dalle sue corna che cadono e nascono di nuovo. <pr i cristiani, il cervo può essere il simbolo del cristo o del credente, cristo è presente nel cervo, che reca tra le corna ramificate, la croce delle leggende agiografiche di sant' Eustachio e di s. Umberto. Tuttavia, rimane il concetto tutto celtico e gallico del cervo, come simbolo di vigore sessuale, tanto che il corno del cervo era spesso usato come afrodisiaco, parimenti a quello dell' unicorno..

NELL'OCCULTISMO, o cmq in demonologia, 
il cervo, è associato al demone Furfur

PER I NATIVI AMERICANI, E IL CERVO NEI SOGNI..

Per i Nativi, il cervo è la personificazione dell'amicizia e dell'amore incondizionato, il suo mantello chiazzato, sembra indicare come esso non faccia differenze tra ciò che è chiaro, e ciò che è scuro, 
tra bene e male.. La fora del suo amore e della sua dedizione, riesce a guarire gli altri, da ogni ferita, anche quando si trovino già da tempo in cattive acque. 

Quando un cervo appare nei nostri sogni, ci indica come sia importante amare gli altri, per quello che sono, quindi accettando anche le loro debolezze e i lati negativi, dobbiamo lasciare da parte ogni aspettativa da parte nostra, poichè nessuno può essere costretto a cambiare secondo al nostra volontà, solo il calore del cuore, può riuscire a guarire vecchie ferite e rinsaldare rapporti difficili o incrinati. 

Un' altra lezione che possiamo apprendere dal cervo, è di mantenere intatta la nostra attitudine spirituale, orientarla sempre verso il bene, senza lasciarci influenzare da persone o situazioni negative, queste, sembreranno sciogliersi nell'aria da sole, se sapremo mantenerci cordiali e fiduciosi, anche nelle situazioni più difficili, a questo punto, la via che ci porta verso l'energia divina, sarà aperta.


1 commento: